Campionati di tree climbing



Cosa sono i campionati di tree climbing

La societa' Italiana di arboricoltura ISA in collaborazione con il Comitato del Regolamento ITCC (International Tree Climbing Championships) organizza una competizione tra tree climber professionisti che viene svolta effettuando varie prove di lavoro, fornendo agli atleti un ambiente idoneo a conoscere, le nuove tecniche e le innovazioni relative alle attrezzature. Queste competizioni hanno lo scopo di evidenziare il livello di competenza professionale e la capacità di operare in sicurezza per coloro che lavorano nel settore.
Le gare simulano quindi le condizioni lavorative e le difficoltà che si verificano operando nel campo dell’arboricoltura. I concorrenti, maschi e femmine, si esibiscono in cinque diverse prove preliminari, e le manovre di sicurezza sull'albero relative al lavoro e alla cura dello stesso, vengono valutate in base a criteri temporali.

La gare di tree climbing dimostrano dunque al pubblico le competenze professionali degli arboricoltori. Di seguito l’ elenco delle cinque prove:
1. prova del lavoro (work climb)

2. prova recupero del ferito (aerial rescue)
3. prova lancio del sagolino (throwline)

4. prova arrampicata veloce (speed climb)
5. prova risalita (footlock) E una prova finale master

 

 I - PROVA DEL LAVORO (work climb - max 80 punti)

La prova del lavoro testa la capacità del candidato di spostarsi nell'albero con una corda da lavoro e un’imbracatura. Il set-up della prova è lo stesso per entrambi i concorrenti maschi e femmine. Ogni concorrente inizia da una zona di sosta nell’albero e deve raggiungere cinque stazioni di lavoro in tutto l'albero, eseguendo un compito specifico ad ogni stazione. Ogni stazione nell’albero è dotata di una
campanella (o corno), il concorrente deve suonare la campanella (o suonare il corno), prima di proseguire per la stazione successiva. I concorrenti accumulano punti per aver completato con successo il compito ad ogni stazione e suonando la campanella.
I concorrenti possono guadagnare o perdere punti soggettivi basati sulla sicurezza, il controllo, lo stile, il portamento, e la creatività a discrezione dei giudici. Infine, un concorrente può essere penalizzato per atti non sicuri o non controllati a discrezione del giudice capo. Un secondo atto non sicuro o non controllato può portare alla squalifica. Ai concorrenti è concesso un limite di tempo predeterminato (per gli uomini sono previsti 5 minuti, e per le donne sono previsti 7 minuti) per completare la prova.

 

II - PROVA RECUPERO DEL FERITO (aerial rescue - max 50 punti)

E' una prova a tempo che mette alla prova la capacità del concorrente a salire fino a un climber che non è in grado di scendere senza assistenza e in sicurezza portarlo a terra. Il set-up della prova è la stesso per i concorrenti di sesso maschile e femminile.
Il Capo Giudice della prova spiega ai concorrenti la situazione del climber (che può essere un volontario o un manichino) prima dell'inizio della manifestazione. Una scheda di soccorso che spiega in sintesi le
ferite ed i dettagli della situazione del climber sarà fornita ai concorrenti della prova nel corso della presentazione prove. I concorrenti devono eseguire una valutazione di sicurezza del sito, una valutazione pre-arrampicata, e una valutazione dei rischi in loco, e devono usare tutte le tecniche adeguate per garantire che il processo di salvataggio non peggiori la situazione. Il climber ferito (manichino o volontario) dovrebbe essere portato a terra nel modo più sicuro, con attenzione, e più efficiente possibile.

 

III - PROVA LANCIO DEL SAGOLINO (throw line - max 30 punti)

E' una prova a tempo che verifica la capacità del candidato di collocare con precisione un sagolino e una corda di servizio su un albero ad un'altezza compresa tra circa 10 e 20 metri. I concorrenti devono tentare di lanciare un sagolino o la corda da arrampicata in due degli otto obiettivi. Gli obiettivi possono essere situati in un unico albero, quattro per ogni lato, o in più alberi finché ci siano due gruppi diversi di quattro obiettivi.
Gli obiettivi valgono 10, 7, 5 e 3 punti, rispettivamente, a seconda della difficoltà del tiro. A ogni concorrente è permesso il lancio illimitato entro 6 minuti, ma il punteggio del concorrente è calcolato in un solo bersaglio su ogni lato della struttura.

 

IV - PROVA ARRAMPICATA VELOCE (speed climb - max 20 punti)

L’arrampicata veloce (Speed Climb) verifica la capacità del candidato di arrampicarsi su di un albero su un percorso predeterminato da terra a circa 60 piedi (18 metri) con un sistema di sicurezza per l’arrampicata.
La prova è a tempo, e il concorrente che raggiunge e suona la campanella finale del percorso, nel minor tempo vince. Ci potrebbero essere più di una campanella collocata nell’albero per determinare il percorso, in tal caso, il climber deve suonare tutte le campanelle al fine di completare la prova.

 

V - PROVA RISALITA (footlock - max 20 punti)

La prova di risalita misura la capacità del candidato di effettuare una salita verticale in un albero con un nodo Prusik o altro nodo autobloccante approvato per la protezione anticaduta e il metodo footlock sulla corda di arrampicata raddoppiata. Per la prova degli uomini l’altezza è di 15 metri e di 12 metri per la prova delle donne. La campana di arrivo è installata 38 cm orizzontali dalla corda del concorrente. Ascendenti meccanici non possono essere utilizzati. La prova è a tempo, con un limite di tempo massimo di 60 secondi e il concorrente vince con il tempo più veloce.

 

PROVA FINALE MASTER (max 300 punti)

La prova del Master è la più importante del campionato. I migliori uomini e le migliori donne del turno preliminare competono per il titolo. La prova Master è stato progettata per giudicare la produttività generale dei concorrenti e l’abilità di muoversi con corda e imbrago nell’albero. I concorrenti sono giudicati in base alle loro conoscenze e alla loro capacità di utilizzare con padronanza le tecniche di arrampicata, l’uso delle attrezzature, portamento sull’albero, e le procedure di lavoro in sicurezza.

 

 

"per ulteriori informazioni potete consultare il sito: www.isaitalia.org"